18 Maggio

OPENINGh. 10:30Sala: CODEWAY PLENARY - PADIGLIONE 7IMPRESE E COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO. LA SFIDA DELLA SOSTENIBILITÀ E DELLA  SICUREZZA ALIMENTARE.Evento organizzato da Codeway Expo, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e la Fondazione Prima
I sistemi agroalimentari sono essenziali per la salute delle nostre comunità e dell’ambiente. La diffusione di modelli alimentari e di stili di vita scorretti contribuiscono alla malnutrizione e all’obesità mentre metodi di produzione poco attenti all’impatto ambientale influenzano il riscaldamento globale e la perdita di biodiversità. La crisi sanitaria connessa a COVID 19 ha posto ancor di più all’attenzione generale la relazione fra nutrizione, salute delle persone e dell’ambiente. La guerra in Ucraina sta creando in molti Paesi pesanti difficoltà in termini  di prezzi e disponibilità di materie prime e, inevitabilmente, di sicurezza alimentare.Di fronte a tali questioni, soluzioni preziose in termini di accesso al cibo, benessere delle persone e futuro del Pianeta possono derivare dalla diffusione di un modello, come quello agroalimentare italiano, basato sulla valorizzazione delle produzioni locali, intense connessioni con il territorio e le comunità, capacità di connettere filiere corte con quelle internazionali, attenzione all’impatto ambientale e alla freschezza dei prodotti, giusto equilibrio fra tradizione e innovazione. Le imprese italiane, dunque, possono essere protagonisti della strategia di proiezione internazionale dell’Italia sul tema della sicurezza e della sostenibilità alimentare, ponendosi al centro non solo del dibattito ma anche dell’azione che il nostro Paese svilupperà in questo settore centrale della nostra cooperazione internazionale.Fiera Roma con Codeway Expo, in collaborazione con il MAECI, ha voluto porre queste tematiche al centro dell’evento inaugurale della manifestazione. L’obiettivo è di dare un taglio propositivo e operativo all’appuntamento internazionale; in questo modo, con il lancio di Codeway Expo, Fiera Roma ritiene importante discutere di possibili azioni concrete promosse dal sistema Italia e dagli operatori privati, analizzando la situazione di alcuni Paesi del Sahel e dei possibili interventi che vi possono essere promossi grazie alle capacità del nostro settore privato della filiera agroalimentare. Il Sahel è una area chiave per il futuro dell’Africa, continente che è oggi una delle principali priorità della politica estera Italia.Un panel di alto livello, che vedrà la presenza della Vice Ministra del Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Marina Sereni, della Rappresentante Speciale dell’unione Europea per il Sahel, Emanuela Del Re, di Maurizio Martina, Vice Direttore Generale Aggiunto della FAO, di rappresentanti delle aziende italiane del settore della trasformazione discuterà con esponenti dei Paesi del Sahel i possibili interventi che settore pubblico e privato italiano potrebbero realizzare a sostegno del settore della trasformazione del cibo nei Paesi dell’area.Troppe persone hanno ancora difficoltà ad aver accesso a cibo della quantità e qualità necessaria e troppo spesso le nostre società vedono allo stesso tempo eccessiva abbondanza e ingiusta mancanza. SALUTI ISTITUZIONALILuca Voglino, Presidente Investimenti SpA    Monica Lucarelli, Councillor for Productive Activities and Equal Opportunities , Roma CapitalePaolo Orneli, Assessore Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start – Up e Innovazione Regione LazioINTERVENTO DI APERTURAMarina Sereni, Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione InternazionaleIL RUOLO DELL’IMPRESAAngelo Riccaboni, Presidente Fondazione PRIMA, Barcellona, e Santa Chiara Lab, UniSi, Co-Chair UN SDSN Europe, ParigiLa voce delle aziendeIvano Vacondio, Presidente FederalimentareDino Scanavino, Presidente CIAFabio Massimo Pallottini, Presidente ItalmercatiPaolo Mascarino, Vicepresidente Affari Istituzionali Ferrero, Vicepresidente FederalimentareFOCUS SAHEL (Panel)Emanuela Del Re, Rappresentante Speciale dell’Unione Europea per il SahelMaurizio Martina, Vice Direttore Generale Aggiunto della FAOTESTIMONIANZE DAL TERRITORIOJuan Lucas Restrepo Ibiza, Global Director for Partnerships & Advocacy, CGIAR, Director General, Alliance of Bioversity International and CIAT
h. 11:00STAND IILA - PADIGLIONE 8

OPENING STAND IILA

Interviene:

Antonella Cavallari, Segretario Generale IILA

 LA COOPERAZIONE ITALIANA DELL’IILA.I PROGETTI DI SVILUPPO AGRICOLO DELL’IILA: INNOVAZIONE PER LA RIATTIVAZIONE ECONOMICA TERRITORIALE.A cura di IILAIntervengono:Mauro Camicia, Responsabile Cooperazione Italiana IILANicola Michelon, Capo Progetto IILA “Agricoltura e Turismo Sostenibile per il consolidamento della Pace in Colombia”
h. 11:30B4C ARENA - PADIGLIONE 8SUPPORTARE LA RESILIENZA DELLE COMUNITÀ ATTRAVERSO CLIMATE-SMART DISASTER RISK REDUCTION: I CASI DI HONDURAS, NICARAGUA, E CARAIBI.A cura della Croce Rossa ItalianaIntervengono:Antonio Del Fiacco, Delegato Regionale CRI per l'America Centrale e i CaraibiChiara Gorni e Bruna Taccardi, Emergenze Internazionali
h. 12:30B4C ARENA - PADIGLIONE 8LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE E LE CRISI COMPLESSE: DALL'UCRAINA ALL'ETIOPIA, L'ESPERIENZA DI CRI E DEL MOVIMENTO INTERNAZIONALE DI CROCE ROSSA E MEZZALUNA ROSSA.A cura della Croce Rossa ItalianaIntervengono:Fabrizio Damiani, Responsabile Europa e Asia PacificoChiara Gorni e Bruna Taccardi, Emergenze Internazionali
h. 14:00SDGs ROOM - PADIGLIONE 8 Primo pianoSOPPORTO ALLE PERSONE VULNERABILI LUNGO LE ROTTE MIGRATORIE: L'ESPERIENZA DEI "CASE FOR SUPPORT".A cura della Croce Rossa ItalianaIntervengono:Miriam Boussairi, Delegata Regionale CRI per il Nord AfricaCarmelo Triolo, Coordinatore dei Progetti
h. 14:00INNOVATION ARENA - PADIGLIONE 8CLEAN WATER FROM THE SUN FOR A SUSTAINABLE LIFE IN REMOTE ARID LANDS.A cura di GENIUS WATTER
h. 14:15B4C ARENA - PADIGLIONE 8CARBONSINK SI PRESENTA: VALORIZZIAMO PROGETTI A IMPATTO POSITIVO PER L'AMBIENTE E LE PERSONE NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO. A cura di CARBONSINKInterviene: Viola Stefanizzi
h. 14:30CODEWAY PLENARY - PADIGLIONE 7ILLUMINARE LE PERIFERIE.A cura di AICS - Agenzia Italiana per la Cooperazione allo SviluppoConferenza Stampa - Presentazione in anteprima dei dati del 4° Rapporto Illuminare le Periferie - Osservatorio EsteriIntroduce e modera:Anna Meli, COSPEIntervengono:Emilio Ciarlo, Responsabile Comunicazione AICSGiovanni Parapini, Direttore Rai per il SocialeDaniele Macheda, Segretario Usigrai Presentazione dei dati:Paola Barretta, Osservatorio di PaviaCommentano i dati:Laura Silvia Battaglia, Radio3Mondo e Frontline Freelance RegisterLucia Capuzzi, AvvenireVeronica Fernandez, Rainews24Cleophas Dioma, Ottobre AfricanoZaurrini Massimo, Africa e AffariCollegamento con sede AICS nel mondo Conclusioni a cura di Beppe Giulietti, Presidente  FNSI
h. 14:30STAND CONFERENZE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME - PADIGLIONE 8QUALE RUOLO PER LE IMPRESE NELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE? A cura di Coordinamento Regione MarcheConcept:  trovare una chiave di lettura sul coinvolgimento delle imprese in attività di cooperazione internazionale (e possibilità offerte dalla legge 125/2014) Introduzione: Pietro Talarico, Dirigente Direzione Attività Produttive ed Imprese – Regione Marche
  • AICS Agenzia Italiana Cooperazione Sviluppo, Le opportunità per il settore profit nella cooperazione internazionale
  • Stella Occhialini, Roncucci & Partners, Un' esperienza americana; collaborazione tra privati e ONG in ambito internazionale – partenariato pubblico-privato
  • Marco Cocciarini, CEO Globe Inside Srl (beneficiario Bando Profit AICS), Il punto di vista delle imprese: investire in Bosnia Erzegovina
h. 15:00SDGs ROOM - PADIGLIONE 8 Primo pianoDIVERSITÀ ED INCLUSIONE: EMPOWERMENT FEMMINILE IN ALBANIA E KIRGHIZISTAN ED IL PROGETTO "LISA".A cura della Croce Rossa ItalianaIntervengono:Fabrizio Damiani, Responsabile Europa e Asia PacificoPaola Salerno, Responsabile SocialeFernando Ippolito, Project manager progetto Lisa
h. 15:00STAND IILA - PADIGLIONE 8LA COOPERAZIONE ITALIANA DELL’IILA.I PROGETTI DI PATRIMONIO CULTURALE DELL’IILA: LA FORMAZIONE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE.Intervengono:Giulia Giacobetti, Servizio Cooperazione Italiana IILACecilia Santinelli, Esperta IILA Progetti di Patrimonio Culturale
h. 15:00STAND Collettiva ANCI - PADIGLIONE 8IL PARTENARIATO TERRITORIALE: NUOVI RAPPORTI TRA COMUNI, TERRITORIO E ORGANIZZAZIONI DELLA SOCIETÀ CIVILE NELLA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO.Presiede: Enzo Bianco, Presidente Consiglio Nazionale , ANCIIntroducono:Antonio Ragonesi, Responsabile Area Relazioni internazionali, Sicurezza, Legalità e Diritti civili, Servizio Civile e Pari Opportunità, Rischi ambientali e Protezione civileNicoletta Lia Rosa Paci, Assessore alla Cooperazione Internazionale, Comune di ParmaInterventi di:Riccardo Varone, Presidente ANCI LazioMassimo Seri, Sindaco di FanoFrancesca Mattei, Assessore alle Politiche per la pace e Cooperazione internazionale, Comune di RiminiMarco Orlando, Direttore ANCI PiemonteVincenzo D’Ercole, Coordinatore ANCI Giovani AbruzzoLucia Maddoli, Vice-Direttrice Felcos UmbriaSalvatore Ippolito, Senior Advisor Relazioni Internazionali, ANCIMaria Bottiglieri, Responsabile Ufficio Cooperazione Internazionale e Pace, Comune di TorinoSilvia La Ferla, Responsabile Unità Relazioni e Cooperazione tra Città, Comune di MilanoVincenzo Curatola,  Presidente Forum SaDRoberto Ridolfi, Presidente Link2007 – Cooperazione in Rete (tbc)Renato Drusiani, Senior advisor UtilitaliaFilippo Lucci,  Amministratore delegato COPERosa Maria Dragone, Referente per gli Enti Locali, AICSMarco Ricci,  Ministro Plenipotenziario, MAECI
h. 15:30INNOVATION ARENA - PADIGLIONE 8INSICUREZZA ALIMENTARE IN AFRICA E MODELLI DI SVILUPPO INTEGRALE.A cura di VIDES ItaliaMaria Sassi - Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali. Università degli Studi di PaviaFrancesca Barbanera – Direttore Generale VIDES – Volontariato Internazionale Donna Educazione Sviluppo
h. 15:30B4C ARENA - PADIGLIONE 8SDG17: THE ITALIAN - AFRICAN PARTNERSHIP FOR ONE HEALTH.A cura di Istituto Zooprofilattico Abruzzo e MoliseIntervengono:Nicola D’Alterio, Direzione Generale (IZS Teramo)Massimo Scacchia, AAS Cooperazione, sviluppo e ricerca (IZS Teramo)Arcangelo Gentile, Facoltà di Medicina Veterinaria, Università degli Studi di BolognaAlessandro Campione, Jembi Health Systems NPCLuigi Cavestro, CIHEAM-Bari
h. 16:00STAND MAECI / AICS - PADIGLIONE 8SISTEMA ITALIA E SINERGIE PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NELL'AMBITO DELLA GESTIONE SOSTENIBILE DELL'ACQUA PER L'AGRICOLTURA.A cura di Irritec, ACRA, AICSIntervengono:Pietro Pipi, AICS, Dirigente Uff. VI - Sviluppo Rurale e Sicurezza AlimentareNicola Morganti, Presidente ACRAGiulia Giuffrè, Board member Irritec and Sustainability Ambassador - 2021 UNGC SDGs Pioneer for Water Management

19 Maggio

h. 9:30INNOVATION ARENA - PADIGLIONE 8Tavola Rotonda.IL CONTRIBUTO DEGLI ARCHITETTI NELLE AREE DI CRISI E PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER L'ACCOGLIENZA NEGLI STUDI PROFESSIONALI DI ARCHITETTI E STUDENTI UCRAINI.A cura di CNAPPC, Consiglio Nazionale degli Architetti Paesaggisti PianificatoriSaluti istituzionali e presentazione iniziativaMarcello Rossi, Consigliere e tesoriere CNAPPC, Responsabile dipartimento Internazionalizzazione, cooperazione internazionale ed esportazione del lavoroSilvia Pelonara, Consigliere CNAPPC, responsabile dipartimento Protezione civile, cooperazione e solidarietàPresentazione “Invenzioni di architettura nella cooperazione internazionale”Paolo Anzuini, Consigliere Ordine Architetti PPC di Roma e provinciaPresentazione mostra “Lo spazio morale”Walter Baricchi, ArchitettoRiflessioni sull’architettura umanitaria: quando l’architettura va in trinceaLuca Bonifacio, ArchitettoIl contributo possibile degli architetti nelle aree di crisiJuana Canet Rossello, Vicepresidente UMARLe Linee guida: il quadro attuale e le problematiche dell’accoglienza dei professionisti ucrainiMarcello Rossi, CNAPPCCarlo Celani, AvvocatoIvanna Gaidarzhy, ArchitettoIl processo di riconoscimento del titolo di architetto in Unione europeaDiego Zoppi, Consigliere CAE e CNAPPCLe attività di UIA in merito al conflitto in UcrainaLilia Cannarella, Consigliere UIA Regione 1 e CNAPPCProgrammi di accoglienza del Politecnico di MilanoCamillo Magni, ArchitettoConclusioni:Marcello Rossi, Consigliere CNAPPC
h. 9:30B4C ARENA - PADIGLIONE 8LA RETE EEN E LA COOPERAZIONE, PRESENTAZIONE B2MATCH.A cura di EEN - CNR - Unioncamere Lazio
h. 10:00SDGs ROOM - PADIGLIONE 8 Primo pianoWORKSHOP SU INVITO.TIROCINI E MIGRAZIONE CIRCOLARE: IL PROGRAMMA Y-MED PER GIOVANI E IMPRESE.A cura di OIM, Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, Ufficio di Coordinamento per il MediterraneoY-med è  un programma implementato dall’OIM e finanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che si basa su schemi di migrazione circolare e offre l’opportunità a giovani provenienti da Paesi dell’area mediterranea di svolgere uno stage di 6 mesi in Italia presso aziende selezionate. L'obiettivo del programma è quello di facilitare lo sviluppo e il trasferimento di competenze attraverso l’esperienza del tirocinio e della mobilità circolare.Il workshop si pone come momento di riflessione assieme a rappresentati delle Istituzioni Pubbliche e del settore privato circa le opportunità e le sfide del programma nel contesto italiano e del Mediterraneo, al fine di rafforzare il modello in vista di un potenziale scale-up.
h. 10:00STAND CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME-  PADIGLIONE 8COORDINAMENTO INTERREGIONALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPOA cura di Coordinamento Regione Emilia-Romagna
h. 10:30Stand Collettiva ANCI - PADIGLIONE 8IL DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO IN LIBIA: L’AZIONE ITALIANA A SUPPORTO DELLE MUNICIPALITÀ LIBICHE NELL’IMPLEMENTAZIONE DI NUOVI SERVIZI AI CITTADINI.A cura di ANCIPresiede: Francesca Mattei,  Assessore alle Politiche per la pace e Cooperazione internazionale, Comune di RiminiL'intervento dell’ANCI: Obiettivi, metodologia e formazione del Progetto“Formazione e sviluppo delle capacità dei funzionari municipali in Libia”,“Metodologia della formazione dei funzionari municipali in Libia” - Salvatore Ippolito, Coordinatore della Formazione, ANCI“Supporto al decentramento amministrativo e gestione della finanza locale” - Pietro Lo Bosco, Ragioniere generale, Comune di Padova“Supporto alla gestione dei dati relativi alla popolazione” - Agostino Pasquini, Dirigente settore servizi e diritti civici , Comune di RiminiIl Progetto REBUILD – Research and Education Building Urban Institutions for Local DevelopmentPaola Zanon,  Centro Cooperazione Internazionale di TrentoIl Progetto TAMSALL – Towards A new Multilevel Shared Approach for Libya Local governance Roberta Dall’Olio,  Responsabile Unità Cooperazione Internazionale e Territoriale, Innovazione Sociale, ART-ERLe attività di cooperazione internazionale a sostegno delle municipalità libicheRani Daoud,  Decentralization and Local Governance Advisor, GIZApproccio partecipato allo sviluppo rurale e sostegno alle Municipalità nel sud del paese e nella regione del Fezzan – LibiaBiagio Di Terlizzi, Direttore Aggiunto, CIHEAM BariIl supporto della cooperazione italiana allo sviluppo dei governi locali in LibiaAnnamaria Meligrana, Vicedirettrice, sede regionale AICS di TunisiModera: Moira Rotondo,  Giornalista, Responsabile ufficio politiche europee e cooperazione allo sviluppo ANCI
h. 11:00B4C ARENA - PADIGLIONE 8LUNG ULTRASOUND EXAMINATION IN PREGNANT WOMEN. European and African gynaecologists in dialogue during Covid-19 pandemic.A cura di Università Cattolica del Sacro CuoreIntervengono:Marco Caselli, Direttore del Centro di Ateneo per la Solidarietà Internazionale, Professore ordinario di Sociologia della CooperazioneFacoltà di Scienze politiche e sociali, Università Cattolica del Sacro CuoreAntonia Testa, Professore associato di Ginecologia e Ostetricia, Facoltà di Medicina e chirurgia, Università Cattolica del Sacro CuorePaola Romeo, Dipartimento di Patologia Umana dell’Adulto e dell’Età Evolutiva “G. Barresi” , U.O.C. di Ginecologia e Ostetricia, Università di MessinaEdoardo Cola, U.O. Ostetricia e Ginecologia, Ospedale di Macerata
h. 11:00Stand IILA - PADIGLIONE 8L’IILA COME STRUMENTO DI COOPERAZIONE DELL’UNIONE EUROPEA E DELL’INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA ITALIA IN AMERICA LATINA.A cura di IILAIntroduzione:Lorenzo Tordelli, Responsabile Servizio Cooperazione UE, IILA
  1. Programma EUROsociAL per una maggiore coesione sociale attraverso il rafforzamento delle politiche di welfare
Relatori: Francesco Chiodi, Coordinatore del Programma EUROsociaAL+ A seguire presso lo stand IILA
  1. AL INVEST Verde per filiere produttive globali sostenibili
Relatori:Andrea Monaco, Senior Program Manager AL INVEST VerdeLorenzo Nalin, Program Manager AL INVEST Verde A seguire presso lo stand IILA
  1. EL PAcCTO, COPOLAD ed EUROFRONT per la giustizia, lo stato di diritto e la sicurezza
Relatori:Massimo Meccheri, Program Manager COPOLAD 3Claudia Gatti, Program Manager EL PAcCTO - EUROFRONT
h. 11:30INNOVATION ARENA - PADIGLIONE 8AFRICA BUSINESS LAB.A cura di ITA FormazioneMarco Pintus, Agenzia – ICE,  Dirigente Ufficio Servizi FormativiLetizia Pizzi, Confindustria Assafrica & Mediterraneo, Direttore GeneraleMariangela Siciliano, SACE, Head of SACE EducationFrancesco Pallocca, UNIDO - Investment Promotion Expert at UNIDO ITPO ItalyAldo Cera, AICS - Senior Officer Ufficio VII AICSAFRICA BUSINESS LAB INCONTRA LAB INNOVA FOR AFRICAMassimo Zaurrini, Direttore Africa e AffariFabio Santoni, Faculty ICEEnrico Turoni, Faculty ICEFabio Iannone, Faculty ICEQ&A e CONCLUSIONE DEI LAVORI
h. 11:45CODEWAY PLENARY - PADIGLIONE 7AFGHANISTAN: UNA CRISI DA NON DIMENTICARE.A cura di Coordinamento Regione Lazio
Introduzione: Regione LazioJacopo Zagato, Assessorato Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e InnovazioneFlavia Zaccari, Area Relazioni con le Istituzioni Europee ed internazionale per la Cooperazione allo SviluppoInterventi:Shirin Zakeri, Centro interdipartimentale per la ricerca scientifica e la cooperazione con l’Eurasia, il Mediterraneo e l’Africa Subsahariana (CEMAS) – Politica e geopolitica dell’AfghanistanLeonardo Carmenati, Vicedirettore Tecnico dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo - L’approccio dell’Agenzia Italiana di Cooperazione alle crisi e il caso AfghanistanManuel De Lara World Health Organization (Organizzazione Mondiale della Sanità) - Saving lives: WHO’s work to adress the humanitarian health crisis in Afghanistan, via web da Ginevra (Svizzera)Alan Rizzi, Sottosegretario ai Rapporti con le Delegazioni internazionali Regione Lombardia - Afghanistan e le altre crisi “dimenticateLuca Alberto Lo Presti, Presidente Fondazione Pangea, Il progetto in Afghanistan sostenuto dalla Regione Lombardia, via web dall’AfghanistanAndrea Carteny, già Direttore del CEMAS, Professore di Storia delle Relazioni internazionali, Università degli Studi di Roma La Sapienza - Borse di studio umanitarie per gli studenti afgani, idee di solidarietà che si realizzano e diventano un valore universaleChiara Bardelli, Emergency, Responsabile dei Rapporti istituzionali – L’Afghanistan oggi. Il progetto in ambito sanitario sostenuto dalle Regioni Lazio, Emilia-Romagna e PugliaEnaiatollah Akbari La mia storia (raccontata nel libro "Nel mare ci sono i coccodrilli, storia vera di Enaiatollah Akbari” e nel film “Enaiat, l'incredibile storia").
h. 14:00STAND CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME - PADIGLIONE 8IL RUOLO DEI TERRITORI PER L'EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA GLOBALE.A cura del Coordinamento Regione Emilia-RomagnaIntroduzione:Elly Schlein, Vicepresidente Regione Emilia-Romagna Carla Inguaggiato, Cattedra Unesco BolognaAICS , Piano di Azione Nazionale Educazione alla Cittadinanza Globale: un esercizio condivisoAntonella Arduini, MITE, Educazione alla sostenibilità e ECG (tbc)Laura Muraglia, Regione Liguria , Il sistema ligure per l’educazione alla sostenibilità: il collegamento tra ECG e Strategia Regionale di Sviluppo Sostenibile”Natalino Barbizzi, Regione Marche, Il percorso tra Strategia Regionale di Sviluppo Sostenibile ed ECG nelle MarcheGiorgio Garelli, Regione Piemonte, L'educazione alla Cittadinanza Globale: esperienze per una cultura diffusa della cooperazione internazionale"Attilio Ascani, ONG CVM e portavoce coordinamento MARCHE SOLIDALI, A quali azioni rilevanti potrebbero dedicarsi i territori?
h. 14:00INNOVATION ARENA - PADIGLIONE 8LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: NUOVE OPPORTUNITÀ DI BUSINESS DEL SETTORE PROFITA cura di Codeway ExpoModera: Wladimiro Boccali, Coordinatore Generale Codeway ExpoIntervengono:Grazia Sgarra, Dirigente Ufficio VII - Soggetti di Cooperazione, Partnership e Finanza per lo Sviluppo-AICS Agenzia Italiana per la Cooperazione allo SviluppoSimone Ginesi, The European House AmbrosettiLuca Maci, Responsabile Infrastructure and Climate Financing – Development Finance, CDPPaolo Cavezzali e Paolo Umidon, Fondazione SodalitasGiampaolo Silvestri, Coordinatore Gruppo di lavoro 3 CNCS PrivateRaffaello Benetti, PhD - Head Global Network & Tourism Prog. - Promos ItaliaLucia Marchegiani, Professoressa Università Roma Tre – Dip. Economia aziendaleAntonio Guiso, Head of Carbon Unit , Carbonsink
h. 14:15B4C ARENA - PADIGLIONE 8PROIEZIONE DEL FILM FINANZIATO DALLA REGIONE LAZIO: “ENAIAT, L'INCREDIBILE STORIA” DELLA REGISTA PATRIZIA SCHIAVO.A cura di Regione Lazio
h. 15:00CODEWAY PLENARY - PADIGLIONE 7FORO PYMES: UNO SPAZIO DI DIALOGO ITALO-LATINOAMERICANO PER PROMUOVERE LA SOSTENIBILITÀ E LA COMPETITIVITÀ DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE.A cura di IILAIl FORO PYMES IILA: lezioni apprese, bilancio e prospettive
  1. Sostenibilità e innovazione nelle filiere agroalimentare: le nuove opportunità per le PMI
  2. Complementarietà produttive e collaborazioni tecnologiche fra Italia e America Latina nelle filiere agroindustriali.
  3. L’Accademia italo-latinoamericana della moda. Uno strumento per favorire le imprese artigiane latinoamericane.
 Relatori:José Luis Rhi-Sausi, Coordinatore del Foro Pymes IILA Enrico Turoni, Presidente del Consorzio CERMAC (imprese di tecnologie agricole)Franco Conzato, Direttore di Venicepromex (Azienda speciale per l’internazionalizzazione delle Camere di Commercio del Veneto)Fabio Pietrella, Presidente di Confartigianato ModaEsperanza Anzola, Coordinatrice dei progetti moda dell’IILA
h. 15:00SDGs ROOM - PADIGLIONE 8 Primo pianoSALUTE IN EMERGENZA: IL CASO DELLA PALESTINA  E LE CAMPAGNA VACCINALI IN MOZAMBICO E VENEZUELA.A cura di Croce Rossa ItalianaIntervengono:Alessia Borzacchiello, Delegata CRI per la PalestinaValerio Mogini, Responsabile Servizio Salute in Emergenza
h. 15:30INNOVATION ARENA - PADIGLIONE 8OLTRE IL GIÀ NOTO. ESPERIENZE DI INNOVAZIONE PER LO SVILUPPOA cura di AVSIL’iniziativa Coopen, promossa da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo, all’interno del programma Innovazione per lo Sviluppo, promuove le organizzazioni non profit nella transizione verso modelli operativi, progettualità e partenariati anche “non convenzionali”. Lo scopo è coniugare esperienza pluriennale sul campo con le comunità locali a nuovi approcci e strumenti tipici dell’innovazione tecnologica e digitale. Tale iniziativa punta a instaurare un percorso partecipativo di open innovation per trovare soluzioni d’impatto tra Italia e Africa. I territori di riferimento sono stati individuati in Africa orientale (Uganda, Kenya, Ruanda ed Etiopia) e in Africa occidentale (Senegal, Mali, Burkina Faso e Niger).Grazie all’iniziativa, team di innovatori italiani e africani sono stati selezionati e gemellati con una organizzazione della società civile al fine di individuare prodotti e servizi innovativi e sostenibili per la soluzione di problemi nelle aree tematiche: Economia Circolare, Agricoltura e Alimentazione Sostenibile, Salute e Benessere.AVSI ha partecipato al programma attraverso una partnership con una impresa innovatrice nel riciclo dei rifiuti organici in Uganda, Marula Porteen. Grazie al progetto gli agricoltori delle zone rurali delle periferie di Kampala hanno potuto accedere ai fertilizzanti organici prodotti a buon mercato dall’impresa che trasforma i rifiuti organici in fertilizzanti attraverso l’utilizzo della Mosca Soldato.Al programma ha partecipato anche BeEntrepreneurs, associazione che promuove le start up innovative in Africa.Modera:Massimo Zaurrini, Africa & AffariIntervengono:Alessandro Masciadri,  Fondazione CariploFrancesca Oliva, Fondazione AVSITommie Hooft van Huijsduijnen,  Marula ProteenDamiano Petruzzella, Scientific Administrator, CIHEAM di BariLina Guglielmino, Cariplo Factory
h. 15:30B4C ARENA - PADIGLIONE 8MIGRAZIONE CIRCOLARE E I BENEFICI PER GIOVANI E IMPRESE: RIFLESSIONI SUL PROGRAMMA Y-MED.A cura dI OIM, Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, Ufficio di Coordinamento per il MediterraneoEVENTO PUBBLICO IN MODALITA' IBRIDA (in presenza ed online).Per seguire l’evento online è necessario registrarsi a questo link.Durante l’evento si approfondiranno i vantaggi legati alla mobilità e allo scambio di competenze tra giovani e imprese del Mediterraneo e verranno presentati i risultati del workshop a porte chiuse che si terrà lo stesso giorno e  che sarà volto a identificare, congiuntamente a rappresentanti del settore, idee e modalità per consolidare il modello Y-med . Moderazione: Laurence Hart, Direttore dell’Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo dell’OIM15:30 - 15:45 Saluti di apertura Ministro Plenipotenziario Marco Giungi, Capo dell’Unità per le strategie e i processi globali multilaterali della cooperazione allo sviluppo Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale15:45 - 16:05 Presentazione dei risultati del workshop Daniele Panzeri, Coordinatore Unità Migrazione e Sviluppo, OIM Italia16:05 - 16:15 Mobilità e apprendimento Vito Borrelli, Capo Team Affari politici/Vicedirettore della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia16:15 - 16:20 Diversità culturale in impresa Fiona Sartoretto Verna, Titolare Sartoretto Verna16:20 - 16:25 Saluti di chiusura Claudio Di Berardino, Assessore Scuola e Formazione, Politiche per la Ricostruzione, Personale della Regione Lazio*16:25 - 16:30 Conclusioni Laurence Hart, Direttore dell’Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo dell’OIM
h. 16:00SDGs ROOM - PADIGLIONE 8 Primo pianoINNOVAZIONE IN AMBITO UMANITARIO: L'ESPERIENZA DI CROCE ROSSA ITALIANA E DEL MOVIMENTO INTERNAZIONALE DI CROCE ROSSA E MEZZALUNA ROSSA.A cura di Croce Rossa ItalianaIntervengono:Andrea Fontana e Stefania Gavirati, Pianificazione Strategica, Monitoraggio e Innovazione
h. 16:30STAND CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME - PADIGLIONE 8LA VALUTAZIONE OCSE DELL'ESPERIENZA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA: QUESTIONI DI METODO PER COSTRUIRE LA COOPERAZIONE DECENTRATA DEL FUTURO.A cura di Coordinamento Regione Friuli-Venezia GiuliaPaolo Rosso, Ocse, Centro di Trento per lo sviluppo localeGiulio Tarlao, Regione FVGOcse, Centro di Trento per lo sviluppo locale
h. 17:00SDGs ROOM - PADIGLIONE 8 Primo pianoL'ESPERIENZA DI CROCE ROSSA ITALIANA NELLE ATTIVITÀ DI RESTORING FAMILY LINKS.A cura di Croce Rossa ItalianaIntervengono:Rosario Valastro, Vice Presidente di Croce Rossa ItalianaFrancesca Basile, Responsabile MigrazioniRossella Di Liberto, Responsabile Servizio RFL

20 Maggio

h. 10:30CODEWAY PLENARY - PADIGLIONE 7ISTRUZIONE, FORMAZIONE DI ALTO LIVELLO E CREAZIONE DI COMPETENZE PROFESSIONALI: LE LEVE DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE.A cura di Codeway Expo, Enel Foundation, Internationalia
Negli ultimi anni il mondo della cooperazione internazionale è mutato profondamente affrontando la necessità di cambiare direzione, spostandosi da azioni volte a “portare aiuto” verso una dimensione orientata a “portare sviluppo”, favorire crescita economica sostenibile, inclusione sociale ed equità in loco, aumentando così le ricadute positive per le comunità locali.Tuttavia, in Paesi nei quali il peso sociale ed economico dell’analfabetismo e del gap educativo è enorme, il perseguimento di questi obiettivi non può prescindere da attività di cooperazione orientate alla valorizzazione e alla diffusione dell’istruzione universale, e nello specifico di programmi di formazione ad alto valore aggiunto e di sviluppo di competenze professionali mirate. In tal senso, pur riconoscendo l’assoluta e basilare importanza dell’accesso all’educazione universale, è essenziale procedere anche nella direzione di sviluppare profili di alto livello - sia in ambito pubblico (i.e. universitario, regolatorio) che per il settore privato - in un’ottica di formazione delle competenze necessarie a far compiere quel salto di qualità al continente africano indispensabile per raggiungere un futuro sostenibile e sbloccare tutti i vantaggi che la transizione ecologica porta con sé.Appare quindi di cruciale importanza lavorare sul fronte delle riforme dei sistemi educativi, sulla diffusione di tecniche e strumenti di formazione e didattica, favorire l’accesso e la qualità dell’istruzione, potenziare la formazione tecnica professionale così da rispondere alle esigenze dei mercati emergenti e delle economie locali preparando i giovani a contribuire fattivamente alla crescita sostenibile del proprio Paese. In questo senso, è fondamentale impostare tali interventi in base al concetto di give back, per permettere a coloro che hanno beneficiato di tali occasioni di crescita di riversare sul tessuto economico-sociale della propria comunità locale le nuove competenze acquisite e dunque affrontare con successo le pressanti sfide del nostro tempo e del futuro.In quest’ottica la formazione può e deve essere una leva di cambiamento e di sviluppo sostenibile dei popoli. A Codeway Expo ne discutono gli attori, profit e no profit, della cooperazione internazionale, le istituzioni e il mondo accademico.Moderatore: Massimo Zaurrini, Director, Africa e AffariRelatori:Carlo Papa, Managing Director, Enel FoundationIzael da Silvia, Deputy Vice-Chancellor – Research and Innovation, Strathmore University Proiezione video progetto African Youth*:https://video.repubblica.it/green-and-blue/dossier/cop26/afritech-verso-un-africa-dove-ognuno-possa-avere-l-elettricita/399058/399770Filippo Prosperi, Business Development Director, De Lorenzo SpaFrancesca Fiorino, Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS)Biagio Di Terlizzi, Direttore Aggiunto CiHEAM di BARIAlberto Piatti, Head of Sustainable Development, ENIPatrizia Spada, Responsabile Progettazione TAMAT
h. 9:30B4C ARENA - PADIGLIONE 8HEALTH CARE IN DANGER: LA CAMPAGNA DI CROCE ROSSA ITALIANA "NON SONO UN BERSAGLIO".A cura di Croce Rossa ItalianaIntervengono:Adriano Iaria, Diplomazia Umanitaria
h. 10:00STAND CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME - PADIGLIONE 8EMERGENZA UCRAINA.A cura di Coordinamento Regione Emilia-RomagnaIntroduzione: Regione Emilia-RomagnaGuido Calvi, Responsabile Emergenza, #HELPUkraine: inquadramento generale situazione UcrainaFederica Gruppioni, IBO Italia, Voci dal campoPierpaolo Bravin, AVSI - Voci dal campo, Co-programmazione e PartnershipViktoriya Yatsyshyna, Fondazione Lucchetta, ‘Ucraina, In Fuga dalla Guerra: L’Accoglienza sul Sentiero dell’Ignoto’
h. 10:30INNOVATION ARENA - PADIGLIONE 8CYPRUS: A DESTINATION FOR BUSINESS RELOCATION & INVESTMENT

A cura di: ServPRO Accountants & Consultants

La presentazione dimostrerà i benefici e gli incentivi fiscali di Cipro come luogo in cui trasferirsi e fare affari, nonché l'unità di facilitazione aziendale del governo (BFU) e la strategia per la sede centrale, le aziende tecnologiche e altre organizzazioni, incluso l'approccio accelerato per i permessi di immigrazione dei loro dipendenti stranieri e delle loro famiglie.

Intervengono:

Petros Theodotou, Fondatore & CEOStephanie Theodotou, Avvocato associato & mediatore

h. 10:30SDGs ROOM 1° - PADIGLIONE 8 Primo pianoIL CONTRIBUTO DELLE MPMI NEI PROGETTI DI COOPERAZIONE E SVILUPPO CON IL SENEGAL.Tavola rotonda a numero chiuso.A cura di Confartigianato
h. 10:30B4C ARENA - PADIGLIONE 8CROCE ROSSA ITALIANA: COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E PARTNERSHIP INNOVATIVE.A cura di Croce Rossa ItalianaIntervengono:Fabrizio Damiani, Responsabile Europa e AsiaPacifico Pietro Addis, Partnership & Donors
h. 11:00Stand IILA - PADIGLIONE 8LA COOPERAZIONE IILA IN AMBITO CULTURALE, TECNICO-SCIENTIFICO E SOCIO-ECONOMICO.A cura di IILASegreteria Culturale: corsi di formazione, premi a sostegno delle industrie creative latinoamericane, eventi volti a far conoscere la cultura dei Paesi latinoamericani in Italia Relatori:Jaime Nualart, Segretario Culturale IILA Segreteria Tecnico-Scientifica: la cooperazione spaziale, telemedicina, progetti STEAM, sminamento e borse di studioRelatori: Tatiana Viana, Segretaria Tecnico-Scientifica IILASegreteria Socio-Economica: la partecipazione ad eventi fieristici e nuove opportunità commercialiRelatori: Naomi Costantini, Segreteria Socio-Economica IILA
h. 11:45STAND CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME - PADIGLIONE 8LA NICOSIA INITIATIVE QUALE STRUMENTO DI COOPERAZIONE TRA LE AMMINISTRAZIONI LOCALI DEL PROGETTO REBUILD: IL MODELLO ITALIANO DELLE AUTONOMIE PER UN PONTE TRA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO, REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA E LE MUNICIPALITÀ IN LIBIA (Capofila Provincia Autonoma di Trento- Regione Friuli Venezia Giulia)A cura di Coordinamento Regione Friuli-Venezia GiuliaIntroduzione:Dottor Gardelli, Dirigente Provincia Autonoma di trento (tbc)Benedetta Oddo, Iniziativa di NicosiaGiulio Tarlao, Regione Friuli Venezia GiuliaLeonardo Manzari, Ogs Istituto di Oceanografia TriesteAnnalucia Corfiati, Unità Cooperazione internazionale e territoriale innovazione sociale ART-ER, Progetto TAMSALL la Governance multilivello strumento per servizi ai cittadini nei processi di decentramento amministrativo in Libia
h. 14:00B4C ARENA - PADIGLIONE 8IL VOLONTARIATO COME COMPETENZA PREZIOSA NELL'AMBITO UMANITARIO: IL SERVIZIO CIVILE ALL'ESTERO, COOPERAZIONE DECENTRATA E PROGETTI INTERNAZIONALI DI CRI CON I GIOVANI.A cura di Croce Rossa ItalianaIntervengono:Enrica Neve e Martina Palazzani, Volontariato e Servizio Civile Unità Operativa di supporto ai Giovani CRIIrene Bressan, Cooperazione e Relazioni Internazionali
h. 14:30CODEWAY PLENARY - PADIGLIONE 7LA SFIDA DELL'AGENDA 2030 NEI PAESI EMERGENTI.A cura di Codeway Expo
La sfida della transizione ecologica nei Paesi Emergenti si gioca sul difficile equilibrio tra sviluppo economico, sostenibilità e tutela dell’ambiente.L’impatto sempre più massiccio delle azioni dell’uomo sul suo habitat ci portano oggi a ripensare i nostri modelli economici orientando i sistemi di produzione e di consumo verso i principi della sostenibilità.Il tema della transizione ecologica è oggi al centro del dibattito europeo e dei piani di ripartenza (anche economica) del post-Covid. La sfida è nel far convivere lo sviluppo economico con un miglioramento della qualità della vita e con la tutela dell’ambiente.L’incontro mira a focalizzare l’attenzione sull’urgenza di una governance globale a favore della transizione ecologica anche in Paesi Emergenti.Ma cosa sta avvenendo in questi Paesi? Quali sono i presupposti e le risorse economiche a disposizione per favorire una “giusta” transizione ecologica? Quali le possibili collaborazioni tra profit e no profit per spingere la transizione? Modera: Massimo Zaurrini, Africa & AffariRelatori:Luigi Di Marco, Membro del coordinamento Operativo dell’ASviS e Referente dei Gruppi di lavoro sui Goal 6-14-15 e 7-13Maria Teresa Pisani, UN CEFATMichael Riedl, Senior Analyst, Cooperazione Internazionale, Cassa Depositi e Prestiti  Silvio Gentile, Ceo & Founder Green Utility SpADaniele Gizzi, Responsabile Settore Ambiente ed Economia Circolare Confartigianato ImpreseGiorgio Barbaglia, Responsabile Energie Rinnovabili Africa , Programma DREAM, Comunità di Sant'EgidioChiudono i lavori:Roberto Colaminè, Vice Direttore DGCS Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione InternazionaleLuca Maestripieri, Direttore Generale Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo - Aics (tbc)Wladimiro Boccali, Coordinatore Codeway
h. 15:00B4C ARENA - PADIGLIONE 8LA PARTNERSHIP PER LA RIDUZIONE DEL DANNO E L'ABUSO DI SOSTANZE: BUONE PRATICHE DALL'ESPERIENZA DI CROCE ROSSA ITALIANA E FONDAZIONE VILLA MARAINI.A cura di Croce Rossa Italiana e Fondazione Villa Maraini
h. 16:00B4C ARENA - PADIGLIONE 8ADATTAMENTO AL CAMBIAMENTO CLIMATICO: LA STRATEGIA DI CROCE ROSSA ITALIANA.A cura di Croce Rossa ItalianaInterviene:Sonia Matera, Servizio Politiche Ambientali